PUBBLICATO DALLA
Chiesa di Scientology
dal 1968
CONDIVIDI

28 maggio 2016 La voce di Scientology

Studio storico diventa la rampa di lancio mediatica di questa religione per il XXI secolo.

In un’elegante sala riunioni dai toni grigi e bordeaux al secondo piano di uno studio hollywoodiano, 15 executive dei mass media si scambiano domande a raffica e sfornano un piano per la prossima settimana di lavoro. Si esamina una rapida e dettagliata carrellata delle riprese in corso nelle Filippine, in Marocco e a Cipro. Si parla dei preparativi per le prossime riprese a Sydney e a New York.

Scientology Media Productions

I registi, gli scrittori, gli operatori cinematografici e i musicisti compiono il tradizionale rituale settimanale, tipico degli studi cinematografici hollywoodiani, in cui si tasta il polso alle centinaia di attività che culminano in numerose produzioni mediatiche. Guardando fuori da una delle finestre della sala riunioni, il gruppo può venire ispirato da una delle più iconiche insegne al mondo: le nove lettere, non troppo allineate, che formano arditamente la parola “HOLLYWOOD” su una collina coperta di arbusti che sovrasta il cuore dell’intrattenimento mondiale. Sì, questo studio vintage del 1912 nel mondo dorato di Hollywood abbraccia molto di più di un secolo di tradizione cinematografica. Lo studio non verte sull’intrattenimento, ma sull’elevare l’umanità e creare un mondo migliore… e questa non è un’esagerazione, anzi è dir poco.

Questo studio è sede di Scientology Media Productions, o SMP, e i video e la musica superbamente creati, le spettacolari serate, le incisive riviste e gli imminenti portali per i programmi radiofonici e televisivi diramano importanti messaggi: c’è speranza per un mondo travagliato.

Scientology Media Productions
Scientology Media Productions
Cura per i dettagli Corridoi storici all’aperto vennero riportati allo splendore dei decenni precedenti nello studio che adesso è Scientology Media Productions.

“Volete vedere come dovrebbero essere i mass media? Mass media che giovano all’umanità, che migliorano la civiltà, che trovano soluzioni per la decadenza sociale? È proprio quello che si fa qui,” ha detto Mitch Brisker, regista-capo che sovrintende a gran parte della produzione audiovisiva di SMP.

L’Edificio di Broadcast circonda la sala riunioni in cui Brisker e altri executive dello studio si incontrano ogni venerdì. È una delle strutture a SMP che combinano la romantica storia della cinematografia alla tecnologia del XXI secolo per creare una singolare – ossia ineguagliata – centrale mediatica su 2 ettari. La maggior parte degli studi cinematografici moderni oggigiorno esternalizzano molte delle loro funzioni, ossia le affidano in appalto ad altre imprese, ma a SMP tutta la produzione e le piattaforme mediatiche vengono gestite in proprio in una struttura altamente integrata. A dominare la scena c’è un traliccio di 45 metri, sia reale che simbolica dichiarazione al pianeta che SMP è la voce di Scientology.

Ci sono teatri di posa e studi di montaggio, suite creative e la redazione per la stampa e la radiodiffusione, effetti speciali che si materializzano dalla magia computerizzata e dal martellare e piallare dell’officina di costruzione dei set e degli allestimenti scenografici. Ci sono uffici ultramoderni, e corridoi all’aperto risalenti a 100 anni fa che sono stati meticolosamente restaurati.

Exhibition devoted to L. Ron Hubbard’s work
Storia L. Ron Hubbard scriveva sceneggiature presso lo studio durante gli anni Trenta. Quell’area a SMP ora ospita una mostra dedicata alle sue opere.

All’interno di questa sala riunioni nell’Edificio Broadcast, ci sono due grandi lavagne, ciascuna di circa 2 metri di altezza e 1 metro di larghezza. Le lavagne vengono suddivise in ampie file verticali e sottili linee orizzontali. Le decine e decine di rettangoli che ne risultano formano una lista e definiscono il “contenuto”: centinaia di video e tutti i loro componenti. Indicano documentari di due ore; investigazioni giornalistiche; programmi a puntate; reportage da luoghi lontani come addirittura Nuova Guinea, Colombia, Svizzera e le brutali strade di Compton, in California. Questo e molto altro.

“Ci piace vedere i progetti in scala appropriata, e dato il vitale lavoro umanitario che svolgiamo, facciamo le cose in grande,” dice Brisker mentre indica con la mano le imponenti lavagne. “I mass media nella nostra società evoluta vengono forgiati e plasmati da imprese commerciali. Non esiste effettivo giornalismo al di là di ciò che viene permesso dagli indici di ascolto e dagli azionisti. Rappresentiamo un totale mutamento nel paradigma dei mass media. Siamo sostenuti al 100 per cento da contribuzioni da parte di Scientologist, e il loro scopo è quello di migliorare le condizioni del mondo.”

“I nostri membri”, aggiunge, “credono nel ridare bontà al mondo. Per gran parte dei mass media, la bontà non è una priorità. È una priorità per la nostra missione”.

Alla riunione è presente anche John Sugg, redattore esecutivo della prestigiosa rivista investigativa e di attualità della Chiesa, Freedom. Come Brisker, e molti altri professionisti a SMP, Sugg ha percorso una lunga carriera nei mass media. “Sono diventato un giornalista perché pensavo di poter cambiare il mondo, renderlo migliore”, spiega Sugg. “Date un’occhiata agli orrendi mass media del giorno d’oggi, la disintegrazione delle migliori operazioni di cronaca e copertura mediatica, e non c’è molto di cui vantarsi. Freedom mi ha dato la possibilità di fare positivamente la differenza nella società. Possiamo cambiare il mondo? Altroché.”

“SCRIVERE LA NOSTRA STORIA”

Il 28 maggio 2016, più di 10.000 Scientologist e amici hanno riempito ogni piazzetta, parcheggio e zona garage, marciapiede, patio all’aperto e qualsiasi altro spazio orizzontale di Scientology Media Productions per il tripudio di colori ed esultanza dell’inaugurazione. Con un senso di meraviglia che presagiva il dipanarsi di un momento storico, molti tra la folla esprimevano stupore. Peter Kokolus, per esempio, partì da casa sua a Kosice, in Slovacchia, per assistere all’inaugurazione di SMP. “Ne parleremo ai nostri figli e ai loro figli”, ha detto. “È sorprendente.”

Gran parte del mondo non ha sentito la vera storia della religione stessa... non ancora. È tutto cominciato a cambiare in occasione della celebrazione di maggio. “Come si suol dire, se non la scrivi tu la tua storia, lo farà qualcun altro”, ha affermato David Miscavige, leader ecclesiastico di Scientology. “Quindi stiamo ora per scrivere la nostra storia come nessun’altra religione ha mai fatto.”

Il Piccolo Teatro
Il Piccolo Teatro Originariamente costruito come sala di proiezione dello studio, lo storico teatro è stato completamente restaurato e riportato al suo originale splendore degli inizi del XX secolo.
Patrimonio storico culturale di Los Angeles
N. 198 Patrimonio storico culturale di Los Angeles

Dai suoi primi giorni, la missione di Scientology è stata di innalzare l’umanità ad altezze più elevate, e un metodo chiave per riuscire a farlo è tramite mezzi di comunicazione della religione stessa. Il Fondatore di Scientology L. Ron Hubbard era uno scrittore, fotografo, sceneggiatore e regista, e quel background mediatico pervade la rapida e mondiale espansione di Scientology. La Chiesa ha avuto per lungo tempo il proprio studio cinematografico, Golden Era Productions, vicino a Los Angeles, nonché strutture a Los Angeles e in Europa per la stampa e la distribuzione.

Ora Scientology Media Productions distilla l’energia delle comunicazioni di massa del domani in una singola impresa le cui iniziative comunitarie vengono divulgate tramite riviste, televisione, radio, manifestazioni speciali, il World Wide Web e altro ancora. Offre alla religione la facoltà di diffondere il suo messaggio in modi che non erano possibili prima d’ora. Il nuovo centro mediatico globale è anche la ciliegina sulla torta dell’espansione della Chiesa nel corso degli ultimi anni.

Scientology ha dovuto affrontare le stesse opportunità e sfide che hanno affrontato molte istituzioni nell’Era Digitale: se le case sono piene di grandi schermi, computer e tablet, dispositivi di realtà virtuale e realtà aumentata, e le tasche e borse dei cittadini sono piene di smartphone, come fa un’organizzazione a “parlare con” il crescente “cablato” e sempre-digitalmente-connesso pubblico, per ottenere visibilità e raggiungere tutti i disponibili canali di comunicazione? Se sei la Chiesa di Scientology, invochi quello spirito pionieristico da sempre intrepido e risoluto e diventi un’emittente digitale globale.

Il corredo di media online di SMP includerà produzioni dal vivo e video-su-richiesta, contenuti
over-the-top in streaming a computer, tablet, TV, ricevitori Internet per TV e dispositivi collegati a Internet per l’auto; trasmissioni televisive e radiofoniche, programmi radio via Internet e podcast; siti web; social media; e la creazione di app che incanalano agli utenti quello descritto sopra.

Questo è il motivo per cui SMP è stata cablata da cima a fondo per soddisfare l’attuale, e futura, definizione di globale “struttura di trasmissione digitale”.

La Rete di Scientology andrà in onda in ogni momento. Le previsioni indicano che la rete raggiungerà 20 milioni di abitazioni, genererà milioni di visualizzazioni in streaming e impressioni online e avrà la facoltà innovativa di raggiungere qualsiasi dispositivo collegato, 24 ore su 24, ovunque nel mondo e in molteplici lingue.

SMP è il conseguimento più recente nei vari decenni di ineguagliata crescita della religione.

Scientology ha introdotto l’Età d’Oro della Conoscenza e l’Età d’Oro della Tecnologia: eventi epocali che realizzarono il recupero e il ripristino completo degli insegnamenti religiosi e servizi della religione, e li rese disponibili nel preciso modo in cui intendeva L. Ron Hubbard.

Scientology Media Productions
Senza paragone Teatri di posa e suite creative sono il cuore di ogni studio, incluso SMP.

Nel 2009, la Chiesa ha istituito la prima struttura editoriale del tutto digitale, Bridge Publications a Los Angeles, per produrre e distribuire i materiali scritti e registrati di Dianetics e Scientology del sig. Hubbard: su richiesta, in qualsiasi lingua e quantità, ovunque sulla Terra. E poi, per consegnare i materiali dei programmi umanitari della religione e quelli di miglioramento sociale a un pubblico globale, è stato avviato nel 2010 il Centro Internazionale di Disseminazione e Distribuzione della Chiesa di Scientology, un altro impianto unico nel suo genere.

Nel frattempo, la religione ha aperto 55 nuove Chiese di Scientology in sei continenti sin dal 2003, e una grandiosa cattedrale, nota come Palazzo di Flag, ha spalancato le sue porte nel novembre del 2013 presso la sede centrale spirituale di Scientology a Clearwater, Florida.

Ora, avendo aperto SMP, la Chiesa è pronta a raggiungere chiunque, ovunque, via etere, Internet e tramite pubblicazioni. È il culmine di una pianificazione strategica di espansione che affonda le proprie radici nello scopo fondamentale di Scientology che il sig. Miscavige ha espresso con queste parole: “Condividere la saggezza di cui disponiamo per aiutare gli altri ad aiutare se stessi”.

Scientology Media Productions
La voce di Scientology Notizie, talk show, documentari e molto di più andranno in onda dalle strutture di radiodiffusione di SMP.

“Alla svolta del decennio, e con ogni cosa al suo posto per una consegna su vasta scala, il prossimo passo inevitabile era globali comunicazioni di massa,” ha spiegato il sig. Miscavige. “La nostra stessa rete televisiva, perché no?”.

Esatto, perché no?

La Chiesa cominciò la ricerca per determinare cosa ci voleva per costruire da zero nuove strutture mediatiche e di comunicazione di massa: un’impresa che avrebbe richiesto diversi anni. Il sig. Miscavige ha rievocato la sua inevitabile domanda: “Invece di un decennio di lavori edilizi, non è possibile che in tutta Hollywood non ci sia forse uno studio già disponibile? Storia vera: il giorno dopo, è arrivata la risposta”.

La Chiesa è venuta a sapere che a Los Angeles un affiliato di PBS (Public Broadcasting Service, azienda no profit statunitense di radiodiffusione pubblica), KCET, aveva messo in vendita la sua proprietà, che si dà il caso è lo studio più antico e longevo in tutta Hollywood, un punto di riferimento.

1540metri quadratiDimensione totale di tre teatri di posa per la produzione di video
e notiziari
720lucisu un sistema di sollevamento scenico che può essere controllato da una consolle centrale
19macchine
da presa
per i documentari e film da trasmettere
20input pertelecamereper ricevere simultaneamente elementi grafici,
video e suono

“Beh, non state lì a chiedervi se mi sono precipitato subito allo studio per vederlo e per incontrarmi con il direttore,” ha detto il sig. Miscavige. “Quell’emittente pubblica si era data da fare per preservare questa proprietà storica e non voleva vederla rasa al suolo dagli imprenditori edili locali. Sapevano che l’avremmo rispettata.”

Solo dopo aver avviato la pratica di acquisizione, la Chiesa ha scoperto che lo studio, al n. 4401 di West Sunset Boulevard, era proprio la sede da cui il sig. Hubbard ha lanciato la sua carriera di sceneggiatore negli anni Trenta, redigendo copioni per il serial a 15 puntate della Columbia Pictures Il Segreto dell’Isola del Tesoro.

Era destino.

CENTRO MEDIATICO GLOBALE UNICO NEL SUO GENERE

Una volta che KCET si trasferì a Burbank nel 2012, la Chiesa ha avviato il meticoloso restauro di un’icona hollywoodiana che le avrebbe dato nuova vita come centro mediatico globale di nuova generazione.

Oltre ai trasmettitori satellitari per la radio e i video ad alta definizione, SMP dispone di tre teatri di posa, nonché strutture per tutti gli aspetti della pre- e post-produzione: tra cui progettazione e costruzione di set e allestimenti scenografici, montaggio, effetti speciali, colonna sonora, registrazione e missaggio del suono, persino traduzioni… e tutto in un’unica sede. Inoltre, ospita i dipartimenti della Chiesa per la promozione, diffusione su Internet e i social media, redazione e grafica delle riviste, nonché la produzione degli eventi e celebrazioni della Chiesa.

Il tutto è collegato da un imponente e sofisticato sistema di archiviazione digitale composto da centinaia di potenti processori multimediali sincronizzati in un singolo supercomputer il quale è connesso a ogni postazione dello studio, eliminando limitazioni al flusso di lavoro e permettendo l’allineamento strategico dei contenuti e la programmazione attraverso una varietà di formati e canali mediatici.

Chan Mahon è vice presidente esecutivo di impianti di radiodiffusione di Integrated Media Technologies, Inc. (IMT), una delle principali ditte di consulenza e d’ingegneria mediatica digitale fra i cui clienti si annoverano Fox e Warner Bros. Ha anche fatto consulenza sul progetto SMP e l’ha descritta come “un’esperienza di quelle che si fanno una sola volta nella vita. Potrebbero esserci due altri progetti in tutto il mondo di questa portata”, ha spiegato.

SMP è progettata per il futuro. La maggior parte delle strutture di radiodiffusione sono state avviate molti decenni fa quando la tecnologia era molto diversa. Ogni anno, tali imprese cambiavano la tecnologia quel tanto che era necessario per superare l’anno seguente. SMP è diversa. Fin dall’inizio, la Chiesa ha concepito un nuovo concetto di come dovrebbe essere lo studio per il futuro e ha costruito la perfetta struttura mediatica per la creazione e la diffusione di contenuti.

Centro Acquisizione Contenuti Scientology Media Productions
720 ore di riprese
720ore di riprese
ogni giorno
Facoltà del Centro Acquisizione Contenuti di ricevere ed elaborare riprese in arrivo
da tutto il mondo

La Chiesa si è impegnata, nella stessa misura, a preservare il legame con il passato di cui gode questo storico studio, eseguendo 400.000 ore di restauro per salvaguardare l’anima dell’Epoca d’Oro di Hollywood di questa proprietà. Da nessuna parte quello scrupoloso sforzo di preservazione storica è più evidente che nel Piccolo Teatro adiacente al Teatro di Posa B di SMP. Originariamente costruito come sala di proiezione, il regale salone dai soffitti alti è la storica gemma dello studio, con i suoi antichi cornicioni e le intricate colonne toscano-romane disotterrate da un grigiastro sepolcro di cartongesso.

Irwin Miller, il capo designer per il progetto SMP dalla ditta di progettazione d’interni Gensler, ha osservato: “È stato davvero meraviglioso il livello di esperti di preservazione storica che sono stati ingaggiati per questo progetto. Si è giunti a un grado di minuziosità che non si trova in nessun altro progetto”.

Editing Bay
Creatività senza limiti Suite di montaggio e una location per presentazioni permettono ai team creativi di produrre progetti di ogni tipo.
20suite e cabine di montaggio in loco

Colmando il divario tra la leggendaria storia del cinema e la saga di multimedia digitale che si sta dispiegando, SMP è una struttura sia imponente che singolare.

“Non c’è niente di simile,” dice John Maatta, un avvocato veterano dello spettacolo/mass media ed ex dirigente di studio cinematografico che ha lavorato come consulente per la Chiesa sulla pianificazione della produzione e distribuzione dell’imminente Rete di Radiotelediffusione di Scientology. “L’attrezzatura, l’attenzione ai dettagli, la sapienza: è uno studio incredibile e [la Chiesa] lo ha portato nell’era contemporanea”.

Suite di montaggio

E la Chiesa non si fermerà lì.

“La popolazione terrestre ora supera i 7 miliardi e cresce di oltre 200.000 persone ogni giorno,” osserva il sig. Miscavige. “Ora, aggiungete a quello, 3000 opportunità di comunicare con chiunque ogni giorno, tenendo anche conto che tali messaggi di routine sono pieni zeppi di falso aiuto, disinformazione e bugie belle e buone.”

Tutto collegato in rete
Tutto collegato
in rete
Tutta la produzione è integrata per il più veloce e organizzato montaggio
nel settore

Quando la Chiesa avvierà la diffusione radiotelevisiva da SMP, i contenuti includeranno una serie di programmi per offrire una visione interna di Scientology quale movimento globale, e per spiegare ed esaminare la tecnologia spirituale di Scientology, nonché i numerosi strumenti pratici della Chiesa utilizzati da persone di tutte le fedi.

Altri contenuti si concentreranno sulle campagne umanitarie patrocinate dalla Chiesa, insieme a notizie, programmi di solidarietà umana e documentari che trattano di importanti questioni sociali. I programmi presenteranno come Scientologist, gruppi interreligiosi e comunità di simili ideologie nonché organizzazioni senza scopo di lucro, stanno aiutando a costruire un mondo migliore.

Principale sala missaggio
SUONO SUPERLATIVO La principale sala missaggio è una delle cinque sale missaggio di SMP costruite da zero per eccellenza sonora.

La squadra tecnica della struttura è composta da membri dello staff della Chiesa che o disponevano già della perizia tecnica nel settore cinematografico/radiotelevisivo o intrapresero la necessaria formazione e apprendistato in un particolare aspetto della produzione audiovisiva durante la loro permanenza nello staff. Il personale della Chiesa viene integrato con una squadra di professionisti nel settore dei mass media, con specialità nel design e redazione di riviste, editoria digitale, social media e radiodiffusione. Ciò include la redazione della rivista Freedom, che ora ha sede centrale presso SMP.

Scientology Media Productions ha anche piani di produrre contenuti di interesse generale per ogni tipo di pubblico, in linea con questioni che stanno a cuore alla Chiesa: diritti umani, libertà civili, libertà religiosa, mass media, istruzione, abusi perpetrati dalla psichiatria e declino degli standard e valori morali nella società. La copertura mediatica verterà non solo sul mettere luce sulle problematiche, ma anche sul raccomandarne le soluzioni.

“Floated” rooms
Sale che “fluttuano”Tutte e cinque le sale missaggio con suono surround sono autoportanti per un appropriato isolamento del suono

Pareti di 60 centimetri per isolamento acustico
Pareti di 60 centimetri per isolamento acustico

Maatta, che ha lavorato a Hollywood per più di 30 anni, dice: “Con SMP, [la Chiesa] sarà in grado di raccontare le storie e trasmettere informazioni in modo da creare un legame emotivo e questo si traduce in cambiamento nella società”.

SMP renderà disponibili le sue strutture di produzione a religioni di ogni fede ed enti di beneficenza nonché a organizzazioni comunitarie e umanitarie, affinché anche loro possano, su più vasta scala e più efficacemente, svolgere il lavoro che edifica comunità, sostiene l’arte e la cultura, ed elimina i flagelli della droga e del crimine.

Arturo Sandoval, il capitano del reparto di polizia di Los Angeles assegnato alla divisione nord orientale, ha intenzione di approfittarne. “Abbiamo già un grande partenariato con la Chiesa di Scientology. [SMP] non farà altro che portarlo a un livello del tutto diverso, perché ci permetterà di fare cose per raggiungere la comunità e diffondere il nostro messaggio. Quindi siamo molto entusiasti di questo.”

Anche Kevin James, punto di contatto al Municipio di Los Angeles per il settore cinematografico e televisivo, elogia SMP per la sua offerta volta alla comunità: “Più spazio è disponibile nello studio, migliore è l’opportunità di svolgere il necessario lavoro in termini di volontariato, iniziative umanitarie e impegno civico”.

Michael Levin, produttore televisivo di Los Angeles che lavora con organizzazioni no profit che si occupano di raccolta fondi, è altrettanto entusiasta. “In un periodo in cui le grandi multinazionali possiedono gli studi televisivi e non fanno che promuovere prodotti, è bello vedere che [la Chiesa] ci ha messo l’anima e vuole farlo andare per il verso giusto. Meglio racconterete la vostra storia e riuscirete a diffondere quella storia, meglio riuscirete a toccare il cuore di qualcuno con quella storia”.

Sala regia

DETTAGLI E PRECISIONE

Come racconti la tua storia? A SMP, gli ingredienti sono passi meticolosi, dedizione, cura per i dettagli e un bel po’ di creatività.

Per esempio, Cary Butler, il tecnico-capo del suono per SMP, osserva che un intero edificio è stato costruito intorno alla principale sala di missaggio, e la maggior parte delle consolle e altri apparecchi sono stati prodotti a mano da esperti membri dello staff di Scientology. Indicando un punto nel mezzo di una stanza di circa 12 metri per 12 metri, Butler dice: “Questo è il punto ottimale”. Per l’ascoltatore in quel punto, il suono è tanto udibile quanto tangibile.

Cominciando circa due anni fa, il primo team di professionisti cominciò ad aprire bottega, per così dire, a SMP, molti dei quali provenivano da altre sedi di Scientology. Numerose troupe cinematografiche cominciarono a venire inviate in tutto il mondo: ora 10 o più squadre di ripresa simultaneamente stanno riprendendo vicende in terre lontane o negli Stati Uniti stessi. Tutte quelle riprese vengono inserite in enormi computer a SMP, catalogate in un dipartimento chiamato Centro Acquisizione Contenuti, poi adattate a una varietà di attività mediatiche.

Server room
115server di fascia altaper la produzione e l’archiviazione
80chilometri
di cavo
connettono tutte le strutture di produzione con
la sala del server centrale
150+terabyteTotale capacità di elaborazione per sostenere tutta
la produzione

Il 31 luglio, per esempio, Scientology ha inaugurato una nuova Chiesa e Centro Comunitario di Harlem, a New York. I furgoni della troupe arrivarono il giorno prima con un carico, per così dire, di Hollywood-su-ruote.

Entro poche ore dall’arrivo, e dopo aver attentamente tracciato l’area che sarebbe stata inclusa nelle riprese ed essersi accordati sul posizionamento delle cineprese, il regista, i produttori, il cameraman, e i tecnici del suono e delle luci, nonché tecnici di molte altre specializzazioni avevano trasformato l’area in un teatro all’aperto. Vennero erette piattaforme per le cineprese e stesi chilometri di cavo. Vennero costruiti montanti per le luci mentre veniva fabbricato il palco. Una giraffa con una sofisticata videocamera robotica effettuerà riprese aeree che offriranno una chiara prospettiva.

Una volta piazzate le videocamere fisse, gli operatori delle Steadicam portatili hanno scelto un posto con la migliore prospettiva da cui fare le riprese e dal quale potersi muovere velocemente a seconda di ciò che succede sul palco o vicino ad esso.

Era un vero e proprio balletto, coreografato in diretta da un esperto regista.

Ore di preparazione diedero i loro frutti e la troupe fece il proprio lavoro in modo tale che, dopo la magia del montaggio di post-produzione, il mondo avrebbe potuto vedere e sentire esattamente ciò che è successo ad Harlem.

Per il pubblico presente, è stata l’inaugurazione di una spettacolare nuova Chiesa che gioca un ruolo singolare e vitale. Ma per la squadra di SMP che ha lavorato così duramente e a lungo per produrre un’impeccabile inaugurazione, il compito non era finito. Quell’avvenimento documentato verrà preparato per l’esportazione a vari mezzi di comunicazione di tutto il mondo dalla sede di SMP.

Quello stesso giorno, la notizia dell’avvenimento, insieme a una galleria fotografica della nuova Chiesa, venne postata online da computer a SMP. L’inaugurazione di Harlem venne divulgata alle Chiese di Scientology in tutto il pianeta, usata come fondale per altre presentazioni speciali e presentata nelle pubblicazioni della Chiesa. La rivista Freedom, i cui fotografi fanno parte delle squadre di ripresa, selezionò foto dell’evento e, naturalmente, erano presenti anche i suoi reporter.

Quindi, in che modo Scientology Media Productions racconta le sue storie? Con precisione: così tutto il mondo può ricevere il messaggio.

5 acres of creativity
due ettari di creatività Tutti i componenti di radiodiffusione, produzione video, produzione sonora e produzione online sono incorporati nella struttura di SMP.